Como, i suoi laghi e le sue valli 2019

1.00

Category:

Descrizione

Il territorio del comasco è caratterizzato da una grande varietà di paesaggi e insediamenti urbani. Il paesaggio, con i colori caldi che contrastano con le cime innevate delle montagne, ha da sempre suscitato un fascino speciale nell’uomo che da sempre l’ha plasmato con coltivazioni a terrazzamenti con piante di ulivi, viti, agrumi e gelsi.
Questo territorio così ricco è stato lo scenario ideale per l’edificazione di ville lussuose, sorte sulle rive del lago o sulle colline circostanti. Le montagne e le vallate di questa zona sono tra i più splendidi luoghi delle Prealpi grazie ai paesaggi mozzafiato e alle viste panoramiche.

Le cime più elevate, le Grigne, si trovano sul versante orientale del lago come il Monte Legnone con i suoi 2609 m e l’inconfondibile profilo del Resegone. Luoghi adatti sia per gli amanti delle escursioni estive che degli sport invernali con la presenza di strutture ed impianti sportivi adatti a tutte le occasioni. Anche le vette come San Primo, i Corni di Canzo, il Monte Bregagno ed il Pizzo Gino sono le mete ideali per chi vuole stare a contatto con la natura.

La Provincia di Como, con il suo lago incantevole che si fonde con i monti, è un luogo unico al mondo che con i suoi paesaggi armonici lascia un ricordo indelebile. Il clima mite che caratterizza la zona ha favorito fin dall’antichità la crescita di diverse specie vegetali sulle sponde del lago, come ulivi, aranci, piante di limoni, arbusti e fiori tropicali rari che hanno trovato il terreno e le condizioni meteorologiche ideali per il loro sviluppo, adornando i giardini delle ville storiche che sorgono sul lago.

I parchi naturali come quelli della valle del Lambro o dell’Adda sono caratterizzati dalla presenza di boschi di querce, castagni, carpini, olmi, pioppi e latifoglie.
Sui pendii delle montagne si incontrano principalmente foreste di aghifoglie che si aprono in vetta con prati destinati al pascolo.
In vallata si trovano volpi, cinghiali, cervi, lepri e caprioli e dalle vette delle montagne si può vedere il volo ad ali spiegate di poiane e falchi.
Il lago è densamente popolato da varie specie ittiche tra cui pesci d’acqua dolce come lucci, trote, carpe, tinche e le varietà più rare del lavarello, pesce persico, dei cavedani e degli agoni, ottimi per la preparazione dei piatti tipici della cucina lariana.